La Polaroid del poeta. “Latitudini delle braccia” di Nino Iacovella
Poesia/Saggi

La Polaroid del poeta. “Latitudini delle braccia” di Nino Iacovella

di Antonio Devicienti Latitudini delle braccia (deComporre Edizioni, Gaeta, 2013) è un libro convincente e compiuto, maturo e serio, in quanto in esso si attua un perfetto equilibrio tra temi ed espressione linguistica. Vi si riconosce uno stile asciutto, consapevole e controllato, privo di sbavature o di incertezze, chiaro risultato di una diuturna ricerca e … Continua a leggere

Librazione di dicembre: Giuseppe Nibali
Librazioni/Poesia/Recensioni/Speciali

Librazione di dicembre: Giuseppe Nibali

di Diego Bertelli «C’è qualcosa che inchioda tutti agli aeroporti / Qualcosa che ci invischia come ad alberi, come a emozioni / È lo spettro delle urla granitiche, le labbra disegnate di un qualsiasi Modigliani / Di un qualsiasi siciliano. Oppure erano le tue / Tutte bordate di rosso / Tutte Bordate di Rosso». È così … Continua a leggere

I figli della globalizzazione
Interviste

I figli della globalizzazione

di Enrico Minardi Patric Jean è un documentarista di origine belga noto, soprattutto nel mondo francofono, per opere che mostrano, senza compromessi e con grande coraggio ed intelligenza, le trasformazioni sociali indotte, nei ceti più deboli, da quel complesso fenomeno noto sotto il nome di globalizzazione. Ad un primo mediometraggio consacrato alla propria terra, il … Continua a leggere

Speciali

I classici che fingiamo di aver letto, la nostra top ten (2. I primi dati)

Come annunciato, dopo aver iniziato la nostra indagine su I classici che fingiamo di aver letto, siamo pronti a fornire i primi risultati. Come ricordato lo scopo di comporre una top ten non è quello di fare un sondaggio scientifico o stabilire statistiche chiare ma, più modestamente, di cercare di mostrare attraverso le vostre segnalazioni … Continua a leggere

Franco De Faveri, “Venezia bianca”, Venezia, Marsilio, 1977
Recensioni

Franco De Faveri, “Venezia bianca”, Venezia, Marsilio, 1977

di Bruno Nacci Quando uscì da Marsilio nel 1977 il romanzo Venezia bianca di Franco De Faveri, italianista in Germania ma anche germanista in Italia, allievo di Ladislao Mittner, poteva già essere considerato un frutto fuori stagione di quella lunga e incerta  affermazione dello sperimentalismo (l’ennesimo) con tentazioni gauchiste che fu il Gruppo ’63. L’anno … Continua a leggere

I libri migliori

Gian Ruggero Manzoni, Emilio Dalmonte, “Pesta duro e vai trànquilo. Dizionario del linguaggio giovanile”, Milano, Feltrinelli, 1980

C’è un libro a cui il sottoscritto si confessa molto affezionato, ed è questo “dizionario del linguaggio giovanile” di Manzoni e Dalmonte. La prima domanda da porsi è la ragione di quest’attrazione, del fascino che, ad una distanza di trent’anni dalla sua pubblicazione, esso riesce ancora a suscitare nei lettori odierni di esili dimensioni, esce … Continua a leggere