Adriana Gloria Marigo, “Senza il mio nome”
Poesia/Recensioni

Adriana Gloria Marigo, “Senza il mio nome”

di Antonio Devicienti Dopo aver letto il più recente libro di poesia di Adriana Gloria Marigo, Senza il mio nome (Pasian di Prato, Campanotto Editore, 2015) e volendone scrivere, propongo a chi con pazienza  dalle pagine di Samgha volesse seguirmi di “entrare” nell’opera traverso un testo della seconda sezione; eccolo: DIMITRIS PIKIONIS È il Partenone … Continua a leggere

In questo affare strano e confuso che chiamiamo vita:  “La vocazione della balena ” di Claudio Pagelli
Poesia/Porto sepolto/Recensioni

In questo affare strano e confuso che chiamiamo vita: “La vocazione della balena ” di Claudio Pagelli

 di Adriana Gloria Marigo «Si dànno, in questo affare strano e confuso che chiamiamo vita, circostanze e occasioni bizzarre nelle quali si prende tutto l’universo come un gran tiro birbone, anche se non se ne capisce che vagamente il senso, e si ha più che il sospetto che tutto quanto il tiro sia stato giocato … Continua a leggere

La brevità leggiadra di un giorno d’estate. “Profusioni” di Anna Bertini
Poesia/Porto sepolto

La brevità leggiadra di un giorno d’estate. “Profusioni” di Anna Bertini

Prefazione di Adriana Gloria Marigo a Profusioni di Anna Bertini* (Prefazione e testi inediti concessi dagli Autori; la silloge è in corso di stampa)   La brevità leggiadra di un giorno d’estate     A Fauglia, sul finire di febbraio duemilaquindici, ho conosciuto Anna Bertini. Partecipavamo all’incontro “Saffo e le altre” dedicato alla scrittura delle autrici … Continua a leggere

LIDIJA VUKČEVIČ: inevitabile è la poesia come l’alba, la spada o la Via Appia.
Poesia/Porto sepolto

LIDIJA VUKČEVIČ: inevitabile è la poesia come l’alba, la spada o la Via Appia.

di Adriana Gloria Marigo Nella mia raccolta di libri smilzi dalla copertina verde acqua che Via del Vento edizioni pubblica nella collana acquamarina in tiratura limitata, scegliendo la preziosità della carta vergatina avorio, apponendo in calce la dicitura “copia ad personam” in gentile maiuscoletto, c’è un volumetto che porta il titolo Il Velo e altre … Continua a leggere

Scrivere di notte è un mondo altro. Antonio Devicienti sulla poesia di Adriana Gloria Marigo
Poesia/Saggi

Scrivere di notte è un mondo altro. Antonio Devicienti sulla poesia di Adriana Gloria Marigo

di Antonio Devicienti [questo contributo è stato già pubblicato sul blog  Compitu re vivi di Sebastiano Aglielico: https://miolive.wordpress.com/2015/06/23/antonio-devicienti-sulla-scrittura-di-adriana-gloria-marigo/ %5D La scrittura poetica di Adriana Gloria Marigo concepisce se stessa come ricerca della bellezza e tentativo di incastonare la parola-diamante pur dentro l’incertezza e la labilità estrema dell’esistente; essa non dimentica né ignora i conflitti sociali, l’attualità … Continua a leggere

Bisogna tener l’anima ben desta:  “Le prove di esilio” di  Michele Caccamo e Franz Krauspenhaar
Narrativa/Poesia/Saggi

Bisogna tener l’anima ben desta: “Le prove di esilio” di Michele Caccamo e Franz Krauspenhaar

 di Adriana Gloria Marigo «Bisogna tener l’anima ben desta»  scrive nel capitolo Dell’esperienza  nel terzo libro degli Essais Michel de Montaigne, in seguito a lunghe considerazioni su come sono fatte le leggi, sulla loro oscurità e sull’influenza che esercitano sugli uomini, passando a trattare — in un sorta di parallelismo simbolico tra l’astratto della legge … Continua a leggere

Patrick Kavanagh: conosceremo l’amore poco a poco, sguardo dopo sguardo
Poesia/Porto sepolto

Patrick Kavanagh: conosceremo l’amore poco a poco, sguardo dopo sguardo

di Adriana Gloria Marigo Patrick Kavanagh è stato un poeta e romanziere irlandese (Inniskeen, Monaghan, 1904 – Dublino 1967). Nato in un ambiente rurale – da padre calzolaio e contadino e madre casalinga – aperto alla cultura,  frequenta le scuole sino all”età di quattordici anni, per contribuire alla gestione del podere di famiglia. Diventa tuttavia … Continua a leggere

Un suono di labbra mute di Raffaela Ruju
Poesia/Recensioni

Un suono di labbra mute di Raffaela Ruju

di  Adriana Gloria Marigo° Il dramma pervasivo l’uomo occidentale, l’umanità del terzo millennio che sul pianeta vive una comune dissoluzione, una desolazione morale inaudita,  la caduta e lo sprofondarsi in baratri oscuri di valori che fino a poco prima sembravano gli ancoraggi di una civiltà salda su pilastri culturali millenari circonfusi di orgoglio per la … Continua a leggere

“Il tempio dello spirito” di Franco Berton
Poesia/Recensioni

“Il tempio dello spirito” di Franco Berton

di  Adriana Gloria Marigo* Recentemente, mentre leggevo Il tempio dello spirito di Franco Berton (Edizioni Immaginario Sonoro, 2013) cercando di entrare il più possibile entro la materia della poesia che il poeta ci presenta pervasa del sacro nella quotidiana distribuzione dell’agire in un tempo storico non ben precisato ma che lascia intendere un percorso attraverso … Continua a leggere

“Sulla strada per Leobschütz”  di Daniele Santoro
Poesia/Recensioni

“Sulla strada per Leobschütz” di Daniele Santoro

di  Adriana Gloria Marigo* In tempi  in cui è chiaro lo sprofondamento delle coscienze nell’indifferenziato – questa sorta di letargia che ghermisce l’esercizio all’obiettività equa della ragione e allo sguardo empatico del sentimento –, in questa abdicazione all’essersi, alla responsabilità individuale per obnubilato principio di individuazione, è apparsa per i tipi di La Vita Felice … Continua a leggere