Rocco Scotellaro, il poeta contadino, e l’incontro con Amelia Rosselli
Narrativa italiana/Poesia/Saggi

Rocco Scotellaro, il poeta contadino, e l’incontro con Amelia Rosselli

  di Anna Stella Scerbo*  Dopo che la luna fu immediatamente calata ti presi fra le braccia, morto * Un Cristo piccolino a cui m’inchino non crocefisso ma dolcemente abbandonato disincantato […] * Mi sforzo, sull’orlo della strada a pensarti senza vita Non è possibile, chi l’ha inventata questa bugia * Come un lago nella … Continua a leggere

Intervista a Giacomo Verri su ‘Racconti partigiani’
Interviste/Narrativa italiana

Intervista a Giacomo Verri su ‘Racconti partigiani’

di Luca Barbirati* È da poco uscito in libreria il suo nuovo libro Racconti partigiani, pubblicato dalle Edizioni Biblioteca dell’Immagine di Pordenone. Il quindici aprile, Giacomo Verri, è stato ospite alla Biblioteca delle Oblate (Firenze) per l’evento “Storie ribelli. La narrativa contemporanea introno alla Resistenza”, durante il quale ha parlato della sua ultima opera. Prima … Continua a leggere

Il gallo è morto   –   di Emma Pretti
Narrativa italiana/racconto

Il gallo è morto – di Emma Pretti

  Sospettava di lei, della bambina, la più piccola, che spesso ciondolava in cortile. Ci veniva – perlomeno sembrava venisse – per raggiungere l’angolo dove erano sparsi i giocattoli, innocui balocchi quasi tutti vecchi e scheggiati, lasciati indietro dalle sorelle che crescendo se ne dimenticavano. Spuntava nella cornice della porta, dal buio, dal limbo interno … Continua a leggere

“Il poeta dell’aria. Romanzo in 33 lezioni di volo” di Chicca Gagliardo
Narrativa italiana/Recensioni

“Il poeta dell’aria. Romanzo in 33 lezioni di volo” di Chicca Gagliardo

di Bruno Nacci Il lungo racconto che Chicca Gagliardo pubblica nella bella collana delle edizioni Hacca, Il poeta dell’aria. Romanzo in 33 lezioni di volo (2014), esito a chiamarlo romanzo, può ricordare favole  come Peter Pan nei giardini di Kesington  di Barrie, oppure escursioni nel fantastico come Il codice di Perelà di Palazzeschi o anche … Continua a leggere

Librazione di dicembre: Sergio Peter
Librazioni/Narrativa/Narrativa italiana/Recensioni/Segnalazioni

Librazione di dicembre: Sergio Peter

La parola «dettato» proviene dal verbo latino dictāre, un frequentativo di dicĕre, e ha il valore di «cosa spesso detta, ripetuta» ovvero «modo si scrivere, stile». Ad essa va abbinato un altro termine, «detto» (o «ditto»), con il significato di «motto o sentenza proverbiale». Fulcro di questa serie di significati è «dire», la cui radice rimanda … Continua a leggere

Librazione di settembre: Peppe Fiore
Librazioni/Narrativa italiana

Librazione di settembre: Peppe Fiore

Non sono sicuro di aver conosciuto veramente Peppe Fiore. Ricordo un ragazzo molto simpatico e cordiale che si chiamava esattamente così. Lo incontrai a Roma, dove vivevo allora, tramite un’amica in comune. Era il 2003: il Peppe Fiore che mi fu presentato era di Napoli, come di Napoli è l’omonimo scrittore di Nessuno è indispensabile … Continua a leggere

Librazione di agosto: Valerio Nardoni
Librazioni/Narrativa/Narrativa italiana/Speciali

Librazione di agosto: Valerio Nardoni

Non capita spesso di cominciare un libro e di finirlo tutto in una volta. Uno se lo ricorda bene quando gli succede. È andata così anche nel caso di Valerio Nardoni e del suo romanzo d’esordio, Capelli blu (Editore e/o, 2012). Si tratta di un raro esempio di scrittura essenziale, in apparenza molto semplice, quasi … Continua a leggere

I libri parlano con più persone: una lettura contemporanea di “La Madre” di Grazia Deledda
I libri parlano con più persone/Narrativa italiana/Saggi

I libri parlano con più persone: una lettura contemporanea di “La Madre” di Grazia Deledda

di Gianni Criveller Lo scrittore nuorese Mario Ciuso Romagna racconta che in un Venerdì Santo, presso il duomo di Santa Maria della Neve (Nuoro), Grazia Deledda venne apertamente rimproverata dal predicatore, il quale la “indicò direttamente e le disse che avrebbe fatto meglio a pregare Dio, piuttosto che interessarsi di certe storie indegne. Questo fatto … Continua a leggere

“Da grande voglio fare il poeta” di Giancarlo Consonni
Narrativa italiana/Recensioni

“Da grande voglio fare il poeta” di Giancarlo Consonni

di Giorgio Morale* “Dallo zenith della vita… il cammino non è verso l’oblio… anzi verso la memoria… verso l’infanzia, la casa, la prima terra”. Così Cristina Campo ne Gli imperdonabili dà voce all’attrazione che suscita in noi l’infanzia. E se, parafrasando Tolstoj, possiamo dire che le infanzie sono tutte uguali, nel senso che uguali sono l’incanto … Continua a leggere

Frammenti di scrittura: appunti e improvvisazioni su Lenore Kandel
Frammenti di scrittura/Narrativa italiana/Poesia

Frammenti di scrittura: appunti e improvvisazioni su Lenore Kandel

di Dianella Bardelli Di origini rumene e russe Lenore Kandel, poetessa americana, visse tra New York e Los Angeles (1932-2009), prima di trasferirsi definitivamente a S. Francisco nel 1960. Qui divenne un’attivista del gruppo anarchico dei Diggers che offriva cibo, vestiti e cure mediche gratuite a chiunque ne avesse bisogno. Oltre alla poesie si dedicò … Continua a leggere

Il “Manga” di Lietta. Intervista inedita ad Amelia Antonia Manganelli
Interviste/Narrativa italiana

Il “Manga” di Lietta. Intervista inedita ad Amelia Antonia Manganelli

di Luca Barbirati* Una email, un messaggio in segreteria ed una telefonata. Così, quasi per caso mi ritrovo a Pisa, dove abita Lietta, la figlia dello scrittore Giorgio Manganelli. Fino a pochi giorni fa, il Manga, come lo chiamavano gli amici, era solo un insieme nemmeno tanto nutrito di dorsi sui ripiani della mia libreria; … Continua a leggere

“Geco” l’ultimo romanzo di Gualberto Alvino
Narrativa italiana/Segnalazioni

“Geco” l’ultimo romanzo di Gualberto Alvino

Riportiamo un brano tratto da “Geco” (Roma, Onyx Editrice, 2014) l’ultimo romanzo di Gualberto Alvino,  pubblicato pochi giorni fa.   Mezzanotte. Sola sul tram che dal duomo porta alla stazione dei pullman (ai nostri tempi c’era il mercato dei fiori). L’autista mi spia dal retrovisore. Ammicca, schiaccia i capelli ai lati della fronte, stringe il nodo … Continua a leggere

La vita in prosa. Concorso Nazionale di Narrativa
Narrativa italiana/Segnalazioni

La vita in prosa. Concorso Nazionale di Narrativa

LA VITA IN PROSA  Concorso Nazionale di Narrativa  Terza edizione, 2014  – scadenza 31 maggio 2014 –   NORME DI PARTECIPAZIONE Il Concorso prevede la selezione di scritti inediti in prosa (racconti, lettere, considerazioni, brani di diario e qualsiasi altro testo creativo scritto in prosa). Periodicamente alcuni dei testi migliori pervenuti potranno inoltre essere inseriti, … Continua a leggere

Narrativa italiana/Poesia/Segnalazioni

XV CONCORSO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA “GUIDO GOZZANO” 2014

XV CONCORSO NAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA “GUIDO GOZZANO”, IN TERZO (AL) – EDIZIONE 2014    L’Associazione “Terzo Musica e Poesia” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, indice la XV edizione del Concorso nazionale di poesia e narrativa “Guido Gozzano”. REGOLAMENTO Il concorso “Guido Gozzano” si divide in quattro sezioni: sezione A: libro edito di poesie … Continua a leggere

La lingua sfigurata. Boine e Jahier
Narrativa italiana/Poesia/Saggi

La lingua sfigurata. Boine e Jahier

   di Gualberto Alvino*  Non si aderisce volentieri alla tesi vulgata secondo cui spetterebbe de iure la qualifica d’espressionista — anziché, semplicemente, di espressiva, espressivistica o plurilingue — a qualunque scrittura si stacchi dall’italiano medio caratterizzandosi per ricchezza di materiali, sfruttamento intensivo delle risorse linguistiche, centralità dei valori fonici a scapito dei tematici, gusto dell’esmesuranza e … Continua a leggere

Io non sono qui. Scritture di viaggio di Tiziana Colusso
Narrativa italiana/Recensioni

Io non sono qui. Scritture di viaggio di Tiziana Colusso

di Stefano Lanuzza Un mondo vissuto in movimento e percorso in solitaria, denso, flessibile, sospeso tra il tempo e lo spazio e che trasvaluta le frontiere è quello registrato da Tiziana Colusso nel suo libro di mutevoli rifrangenze recante per titolo La manutenzione della meraviglia. Diari e scritture di viaggio (Roma-Viterbo, Stampa Alternativa, 2013, pp. … Continua a leggere

“La città”. Un racconto di Laura Bosio e Bruno Nacci
Narrativa italiana/Racconti

“La città”. Un racconto di Laura Bosio e Bruno Nacci

di Laura Bosio e Bruno Nacci Chi conosce la città di L. sa che accanto alla piazzetta su cui sventola il gonfalone del municipio c’è un’altra piazza, più piccola, con al centro una fontana azzurra circondata da alberi. Se invece di costeggiare la piazzetta camminando sul lungolago, si sceglie il lato nord che si prolunga … Continua a leggere

Librazione di febbraio – Vanni Santoni
Librazioni/Narrativa italiana/Poesia/Racconti/Recensioni/Speciali

Librazione di febbraio – Vanni Santoni

di Diego Bertelli* Per arrivare in treno da Firenze a Faenza ci sono due possibilità: la prima è passare da Bologna; la seconda, invece, è attraversare il Mugello partendo da Santa Maria Novella o salendo alla stazione di San Marco Vecchio, a Le Cure. Optando per questa scelta non si deve cambiare, ma per giungere … Continua a leggere

Neal Cassady, suo malgrado più personaggio che persona
Frammenti di scrittura/Narrativa italiana/Racconti

Neal Cassady, suo malgrado più personaggio che persona

di Dianella Bardelli  Che la vita sia fatta di incontri avvenuti  e mancati lo sappiamo tutti per esperienza personale. Neal Cassady, giovane ragazzo di strada nella Denver degli anni ’40, non ne mancò nessuno. Il primo avvenne con la strada appunto, nacque infatti nel 1926 durante una sosta a Salt Lake City dei suoi genitori … Continua a leggere

La ragione del dire
Narrativa italiana/Racconti/Recensioni

La ragione del dire

di Fabio De Santis Al di là di ogni Aldilà di Marco Fregni (Bologna, Edizioni Pendragon, 2013, pp. 160) è fuori di dubbio un libro originale, probabilmente unico nello scenario letterario odierno. Un giudizio, questo, che non deve apparire come una frase di rito, un atto dovuto per una recensione. A garanzia della sincerità di quanto affermato … Continua a leggere

Paradisi e abissi: Fryderyk Chopin
Narrativa italiana/Racconti

Paradisi e abissi: Fryderyk Chopin

di Ivano Mugnaini L’uomo è un dio quando sogna, un mendicante quando riflette. F. Hölderlin, Iperione                                                                               “Il talento più precoce dell’epoca”, mi chiamavano. Certo. Più precoce della gioventù. Non ho avuto il tempo di imparare a non imparare, la follia sublime priva di scopo e di finalità. Ora devo dare misura al … Continua a leggere

Beat generation. Jim in Italia
Frammenti di scrittura/Narrativa italiana/Racconti

Beat generation. Jim in Italia

di Dianella Bardelli James Koller è un  uomo alto e allampanato, dalle spalle un po’ curve, una lunga coda di cavallo portata con affascinante disinvoltura, scarpe grosse antiche e una faccia piena di nostalgia degli anni finiti. Jim è un poeta. Per il mondo è anche altre cose (marito, padre, fondatore del movimento bioregionale e … Continua a leggere

Petite suite. Per ringraziare la pioggia del mattino
Narrativa italiana/Racconti

Petite suite. Per ringraziare la pioggia del mattino

di Ivano Mugnaini Così che il mondo si vede come socchiudendo gli occhi nuotar nel biondo Eugenio Montale, Minstrels da C. Debussy, in Ossi di seppia, 1927 “Ritornello rimbalzi / tra le vetrate d’afa dell’estate./ Acre groppo di note soffocate,/ riso che non esplode/ ma trapunge le ore vuote./ Musica senza rumore/ che nasce dalle … Continua a leggere

“Orecchie ed occhi”. Racconto inedito di Renato Grilli
Narrativa italiana/Racconti/Teatro

“Orecchie ed occhi”. Racconto inedito di Renato Grilli

di Renato Grilli* ORECCHIE ED OCCHI    (racconto sotto gli occhi – al mio Sigmundo)   Per cominciare, guardami. Stammi a sentire. Lascia che ti racconti tutto, senza interrompermi. Lasciami cominciare e lasciami finire. Quando avrò finito il mio racconto, allora ti starò a sentire. Potrai farmi tutte le domande che vuoi, anche le più acute, o … Continua a leggere

Perché la fiaba  (con due testi dell’autore)
Narrativa italiana/Saggi

Perché la fiaba (con due testi dell’autore)

di Rosa Tiziana Bruno* La fiaba ci salverà dai nuovi barbari (Tolkien) La fantasia è il diritto di modificare la propria vita, un diritto per il quale ognuno di noi dovrebbe battersi. Tuttavia, essa viene spesso confusa con l’illusione e, per tale motivo, repressa e mortificata.  Eppure la fantasia è tutt’altro che illusione. È un’attività … Continua a leggere

Relax
Narrativa italiana/Racconti

Relax

di Emma Pretti La macchina è ferma in officina per  un guasto, ma prima di lasciargliela ho preteso l’auto sostitutiva. Sono stata fortunata, spesso non ne hanno a disposizione. Oggi questa macchina di servizio prende tutta la mia attenzione. E’ una Accord-Honda  1600 del 2000 – a detta del meccanico, ci facevano i rally. Probabilmente con … Continua a leggere

Il sofà sui binari di Caterina Davinio
Narrativa italiana/Recensioni

Il sofà sui binari di Caterina Davinio

 di Ivano Mugnaini Caterina Davinio, Il sofà sui binari,  puntoacapo editrice, 2013  Il rapporto dell’uomo con la follia, con la propria follia, è uno dei cardini essenziali di questo romanzo. Il tema è stato trattato infinite volte e con le più svariate forme e modulazioni nella storia dell’arte e della letteratura. Riuscire a farlo in modo … Continua a leggere

«C’era una volta un pezzo di legno…»: centotrent’anni e non sentirli
Narrativa italiana/Saggi

«C’era una volta un pezzo di legno…»: centotrent’anni e non sentirli

di Diego Bertelli* Il volume completo de Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino è pubblicato per la prima volta dalla libreria editrice Felice Paggi di Firenze nel 1883.[1] Le illustrazioni sono a cura di Enrico Mazzantini, mentre l’autore, Carlo Lorenzini, sceglie di usare il nome del paese di origine della madre come pseudonimo: è … Continua a leggere

Su alcuni motivi della Sardegna letteraria
Narrativa italiana/Recensioni

Su alcuni motivi della Sardegna letteraria

di Stefano Gulizia Desideroso di sprofondare in una Sardegna dove conti di più una macchia di arbusti—cisti, mirti o ginepri—che l’inebetimento verde-azzurro della costa, prendo in mano l’edizione Einaudi dell’ultimo libro di Marcello Fois, Nel tempo di mezzo, uscito nella collana dei Supercoralli nel 2012 e già finalista del Premio Strega. È un romanzo che … Continua a leggere

“Il nome della rosa” trent’anni dopo. Una rivisitazione ‘a tesi’ del Medioevo
Narrativa italiana/Saggi

“Il nome della rosa” trent’anni dopo. Una rivisitazione ‘a tesi’ del Medioevo

di Francesco Bausi Il successo travolgente e planetario del Nome della Rosa, nei trent’anni che ci separano dalla sua apparizione, è stato anche un successo accademico. La bibliografia accumulatasi in tutto il mondo sul romanzo è ormai imponente, e ne ha indagato tutti gli aspetti: i rapporti con l’estetica post-moderna, le fonti e i modelli, … Continua a leggere