Librazione di gennaio: Gilda Policastro
I libri migliori/Librazioni

Librazione di gennaio: Gilda Policastro

[Con la librazione di gennaio dedicata a Gilda Policastro si chiude per me un’esperienza di scrittura molto importante, cominciata nel febbraio 2012. Le recensioni che ho proposto, apparse prima su Tono Metallico Standard e in seguito su Samgha, hanno rappresentato in tutto e per tutto un percorso di lettura e scrittura indipendenti, reso possibile dalla … Continua a leggere

Librazione di luglio: Francesca Matteoni
I libri migliori/Librazioni/Poesia

Librazione di luglio: Francesca Matteoni

Se anche la lingua italiana avesse sviluppato una sola forma per le parole “sonno” e “sogno”, l’applicazione di una logica di tipo simmetrico all’ultima raccolta di poesie di Francesca Matteoni sarebbe potuta svolgersi già a livello fonolemmatico. Nel sonno è infatti un libro dove non c’è contraddizione alcuna tra lo stato di riposo e il … Continua a leggere

I libri migliori

Viaggio a Termini nella notte: la “Zona” di Mathias Énard [o Here Comes Everyman]

di Luca Ormelli «[…] la vita può assomigliare al brutto dépliant di un’agenzia di viaggi, Parigi Zagabria Venezia Alessandria Trieste Il Cairo Beirut Barcellona Algeri Roma, o a un manuale di storia militare, conflitti, guerre, la mia, quella del Duce, quella di Millán Astray il legionario guercio o ancora prima quella del 1914 e così … Continua a leggere

I libri migliori

Dhalgren

Ci sono libri, nella storia della letteratura, di cui ciclicamente si torna a parlare senza che mai raggiungano quella larga diffusione tra i lettori che alcuni appassionati lettori, quasi con ostinazione insensata, sono convinti che sarebbe naturale e doveroso che raggiungessero. Ci sono ovviamente libri che sfuggono a qualsiasi tipo di etichetta che il mondo … Continua a leggere

I libri migliori

Un ribelle alla biologia: presentazione della poesia di Veniero Scarselli. Pavana per una madre defunta (1990); Torbidi amorosi labirinti (1991)

Veniero Scarselli è un poeta appartato, ed al quale per questa ragione non è stata dedicata dalla critica l’attenzione che le sue poesie meritano. In guisa di indispensabile premessa, è probabilmente bene procedere ad una sua presentazione, anche di carattere biografico, poiché, nel caso di Scarselli, i dati biografici non sono del tutto ininfluenti ai … Continua a leggere

I libri migliori

Giancarlo Consonni, Chiarìe, Edizioni Fuoridalcoro, con un intervento grafico di Gianni Bolis

Da sempre attento alle  discrete suggestioni del mondo naturale e senza alcuna pretesa di ricavarne apologhi o di elevarlo a simbolo, Giancarlo Consonni ci regala con queste dieci brevissime poesie il miracolo compiuto di una poesia che si regge sul filo della propria fragilità. Sono fotogrammi di piccoli  eventi: il mandorlo in fiore, lo schiocco … Continua a leggere

I libri migliori

Il tormento è l’estasi: Yukio Mishima e “Il Padiglione d’oro”

di Luca Ormelli «Dio mio, Dio mio, quanto tormentosa la bellezza» verga Niccolò Tommaseo nel proprio Diario intimo giunto a noi mutilato di numerosissime pagine poiché il dalmata, il santo puttaniere «fu un severissimo correttore di se stesso e in tarda età ripercorse tutte le pagine in cui s’era rivelato cancellando a penna, censurando con … Continua a leggere

I libri migliori

“L’altra parte” di Alfred Kubin

di Luca Ormelli L’altra parte di Alfred Kubin [Adelphi, Milano, 1965] è l’archetipo del libro Adelphi. Lo è perché apparve al numero 1 della collana “Biblioteca Adelphi” e perché, iniziando dalla fine, À rebours, si conclude con una dichiarazione d’intenti che ben si meriterebbe il titolo di epigrafe della produzione adelphiana più che di epilogo … Continua a leggere

I libri migliori

WOYZECK: UN TESTO DI CULTO

Il Carnevale, e la liturgia floreal-canora sanremesca, abbondantemente contrappuntata da munifici sponsor della telefonia, dovrebbero condurmi verso lidi tranquilli e rilassanti, tra bibite e risate. Invece, evidentemente, non sono ancora stato contagiato dal virus, forse sono autoimmune. Sono andato a ripescare un testo che con i riti quasi ineluttabili di febbraio ha ben poco a … Continua a leggere

I libri migliori

Vertoiba 5

Per puro caso ho scoperto in internet, vera discarica del sapere, che esiste un romanzo di Alessandra D’Agostino, edito nel 2008, intitolato Vertoiba 5. Il fatto non avrebbe attirato, credo, la curiosità di molti altri internauti, se non che…. Se non che da un po’ di tempo, una manciata di mesi, vengo raggiunto dal passato … Continua a leggere

I libri migliori

Le possibili vite

di Fabio De Santis Tomaso Pieragnolo, nuovomondo, Firenze, Passigli, 2010.   Ho accolto con piacere l’avere incrociato la mia attività di lettore con il libro di Tomaso Pieragnolo. Un’opera di spessore insolito, certamente lontana da un modo prevalente di scrivere “sacrificato” ad un minimalismo che da un lato investe sulla scrittura lineare, prosastica, affascinata dai … Continua a leggere

I libri migliori

Gian Ruggero Manzoni, Emilio Dalmonte, “Pesta duro e vai trànquilo. Dizionario del linguaggio giovanile”, Milano, Feltrinelli, 1980

C’è un libro a cui il sottoscritto si confessa molto affezionato, ed è questo “dizionario del linguaggio giovanile” di Manzoni e Dalmonte. La prima domanda da porsi è la ragione di quest’attrazione, del fascino che, ad una distanza di trent’anni dalla sua pubblicazione, esso riesce ancora a suscitare nei lettori odierni di esili dimensioni, esce … Continua a leggere

I libri migliori

“Sopra eroi e tombe”: Ernesto Sábato e Buenos Aires

di Luca Ormelli «Dunque questo è un uomo solo?» interrogando lo specchio insolente tetro il Poeta si riversò annuendo alla figura danzante che sontuosa gli ributtava il viso stravolto di sé in faccia, la Boca barocca e sgranata d’antica soprana sul futuro che mai sarà altro che bianco e nero un genio colle mani tremanti, … Continua a leggere

I libri migliori

“Altre lingue, altre voci” (rubrica sulla poesia nelle lingue minoritarie e gli idiomi locali del mondo a cura di Ivan Crico): “Attilio Carminati: Villon, Venier e “la lengua dei Dosi””

Considerato il più grande poeta veneziano vivente, traduttore di altissimo livello, Carminati ha da poco festeggiato l’ottantasettesimo anno di età. Scrittore e traduttore instancabile (ha pubblicato più di quaranta volumi oltre a numerosi interventi critici su riviste), forse il suo lascito più grande sono proprio i molti suoi versi in veneziano, la lingua resa celebre … Continua a leggere

I libri migliori

What are you like?

di Mariachiara Pecchiari   Anne Enright è una scrittrice irlandese conosciuta in Italia per La Veglia, pubblicato da Bompiani nel 2008. La Veglia, The Gathering  in originale (2007, Jonathan Cape, London), tuttavia è solo uno degli ultimi libri di una scrittrice prolifica che ha cominciato a pubblicare negli anni novanta. Mi è capitato di leggere … Continua a leggere

I libri migliori

Verso l’assoluto nulla: la “Filosofia della redenzione” di Philipp Mainländer secondo Fabio Ciracì

di Luca Ormelli Ricorreva in questi giorni (più precisamente il 17 ottobre) il centenario della volontaria scomparsa di Carlo Michelstaedter, il geniale goriziano autore de La persuasione e la rettorica, oggetto di continua revisione ed inarrestabile rivalutazione. Al contrario, su Philipp Mainländer, al secolo (diciannovesimo) Philipp Batz (1841-1876) nessun volume monografico è mai stato reso … Continua a leggere

I libri migliori

Goldoni e il “last minute”

Tutt’altro che contemporaneo l’autore, certo, ma ancora rappresentatissimo, così come presente e viva è la stagione descritta, il tema, l’atmosfera: Le smanie per la villeggiatura, commedia di Carlo Goldoni del 1761. Il De Sanctis nella sua Storia della Letteratura Italiana (1870) sostiene che con Goldoni “la nuova letteratura fa la sua prima apparizione” grazie ad … Continua a leggere

I libri migliori

“Altre lingue, altre voci” (rubrica sulla poesia nelle lingue minoritarie e gli idiomi locali del mondo a cura di Ivan Crico): La poesia di Ida Vallerugo: “Oh fiamma, oh buio”

E domani svapora il nostro mare! Paul Celan   Nel torbido chiarore del pomeriggio il cielo – di un grigio greve che ricordava l’argentea, sinistra opacità della pelle di squalo – si stendeva adesso come una minaccia sopra la campagna sigillata in un torpore ancestrale. Dai fasci bronzei dei salici sbiancati da raggi di luce … Continua a leggere

I libri migliori

Occidente e Oriente come raggi d’una sola stella nel pensiero di Antonin Artaud

di Fabrizio Grasso La lettura di Messaggi Rivoluzionari[1] di Antonin Artaud è un’esperienza feroce ed il motivo è presto detto. Artaud, come è noto è figura eclettica: poeta, pittore, attore; egli sperimenta ed esperimenta fin dove può la magia dell’arte, perché è arso dal sacro fuoco di quest’ultima. Artaud e per così dire, una fiamma … Continua a leggere

I libri migliori

Un “contrappunto” in forma di poesia

Mariagrazia Carraroli e Patrizia Fanelli, Contrappunto, Firenze, Florence Art Edizioni, 2006 di Alberto Mancini*   Mariagrazia Carraroli e Patrizia Fanelli** hanno entrambe collaborato con riviste ed hanno alle spalle una copiosa produzione poetica, in particolare la prima, con numerosi riconoscimenti da parte della critica. Se si guarda molto indietro nel tempo, due voci dialoganti alternate compaiono … Continua a leggere

I libri migliori

“Un mondo meraviglioso”, figure al margine e umanità grottesche nel romanzo di Vitaliano Trevisan

di Alessandro Angeli Noi conosciamo infatti quasi soltanto individui sfigurati dalla natura e quindi dalle loro disgrazie. Individui che si sono rassegnati e conosciamo solo pochissimi di cui si possa dire che le disgrazie li hanno portati al trionfo, al trionfo dello spirito, come lui, Koler ebbe a dire una volta. T.B. I mangia a … Continua a leggere

I libri migliori

Formiche e galassie

di Lamberto Gentili Poi, quando mi sono seduto accanto al formicaio, m’è tornato in mente SMM J2135-0102. Se non avessi avuto la determinazione di mettere nero su bianco queste parole non mi sarei mai deciso a scrivere qualcosa sui pensieri che ho in testa da qualche tempo, che si vanno accumulando senza che i più recenti … Continua a leggere

I libri migliori

La scomparsa dei posteri. Premessa ad un discorso sulla poesia

di Fabio De Santis Un funerale Se l’Ottocento ci ha consegnato un celebre funerale, quello di Dio, dell’altra clamorosa sepoltura, avvenuta nel XX° secolo, non se ne è parlato abbastanza, probabilmente. La scomparsa della posterità, infatti, è sembrata consumarsi senza clamori, forse perché non ha infranto cuori, non ha incontrato il disappunto di potenti correnti … Continua a leggere

I libri migliori

La lingua muta di Emanuele Tonon

di Alessandro Angeli Il nemico, Milano, Isbn Edizioni, 2009, pp. 102, Euro 14,00 Il nemico, di Emanuele Tonon arriva (più o meno puntuale) nel mercato editoriale italiano, per colmare un vuoto e una necessità, quella cioè di poter raccontare l’abbruttimento e l’orrore quotidiano, senza doverlo ascrivere ad una categoria letteraria, o nasconderlo dietro un presunto … Continua a leggere

I libri migliori

Taccuino di un venditore di libri (4)

In libreria ormai si fidavano di me e così avevo accesso ai contenuti di quelle teche preziose persino nei periodi di maggiore afflusso studentesco. Marco sorrideva in silenzio, mentre una sua collega mi accompagnava nel punto d’ingresso che io stesso le indicavo, apriva con la minuscola chiave e, voltandosi, tornava a mansioni più tangibili. All’epoca … Continua a leggere

I libri migliori

Le “unità di stato d’animo”

Ci sono momenti in cui, tra tragedia e commedia, la pressione del presente appare più ferrea. Tra palesamenti mediatici di verità e menzogne, dibattiti interrotti o nati morti, si coglie sulla pelle e nella testa un senso dell’assurdo impalpabile ma annichilente. È questo forse, allora, il momento della fuga, capita di pensare. Viene in mente … Continua a leggere

I libri migliori

Carni

di Elio Grasso  Friedrich Dürrenmatt, Il Minotauro, Milano, Marcos y Marcos, 1997. Francis Bacon, a cura di Rudy Chiappini, Milano, Electa, 1993, catalogo della mostra tenuta al Museo d’Arte Moderna, Lugano 7 marzo-30 maggio 1993. *** Il racconto del 1985 (l’autore svizzero lo definisce Una ballata) è anche reperibile nell’edizione feltrinelliana dei racconti, nella identica … Continua a leggere

I libri migliori

Alberto Casadei, “Genetica”, Cagliari, Aìsara, 2008

di Enrico Minardi Il titolo dell’ultima straordinaria raccolta di Alberto Casadei, Genetica, è da interpretarsi come un neutro plurale: versi sulla generazione degli esseri viventi e sulla trasmissione dei loro caratteri, sulla perpetuazione dell’umanità a partire dal’atto sessuale e dall’evento della nascita, con, entre les deux, la formazione dell’organismo vivente (e con molte altre implicazioni … Continua a leggere

I libri migliori

Luigi Fontanella, Controfigura, Venezia, Marsilio, 2009

Un testo narrativo è spesso intessuto di tempo, ne è condizionato, connaturato, composto, forgiato, rimodellato. Scrivere prosa spesso consiste nell’approccio con questo filo sospeso tra passato, presente e futuro; tra memoria, realtà e ipotesi di mondi possibili. L’abilità di un narratore sta nel sapersi muovere su questa corda sottile, balzando avanti e indietro, tenendo a … Continua a leggere

I libri migliori

Enrico Palandri, “I fratelli Minori”, Milano, Bompiani, 2010

di Enrico Minardi Nel nuovo romanzo di Enrico Palandri confluiscono molti dei motivi su cui lo scrittore veneziano lavora in pratica dall’inizio della sua carriera, come confermano fra l’altro i frequenti riferimenti che ivi è possibile trovare a personaggi già presenti nelle precedenti opere. È la la metafora della minorità, a cui il libro si … Continua a leggere

I libri migliori

Tondelli e la costruzione di un’etica erotica: ‘Dinner party’ (1984) e ‘Biglietti agli amici’ (1986)

di Enrico Minardi Uno degli aspetti più caratteristici dei personaggi tondelliani è l’espressione estroversa dei sentimenti, l’estroversione totale nel dichiarare i propri affetti, nel farne pubblica mostra. Fatale corollario è l’inevitabilità del dramma che codesta disposizione d’animo giocoforza comporta a causa dei suoi necessari prerequisiti: la programmatica inclinazione verso una totale assenza di difese ed … Continua a leggere

I libri migliori

Renzo Rosso e “La dura spina”: il sentimento del tempo perduto

di Luca Ormelli Renzo Rosso (1926-2009) era autore appartato e discosto dai riflettori delle accolite letterario/editoriali; forse perché nato in quella Trieste ontologicamente più che topograficamente liminale, forse perché per formazione filosofo (si laureò nel 1951 con una tesi dal titolo “Anti Hegel e Hegel in Kierkegaard”) e musicista per vocazione (era infatti violinista diplomato … Continua a leggere

I libri migliori

Maudi che camminava sull’aria

Come avrete ormai capito questa sezione di Samgha, Cronache di lettura, è dedicata a raccontare non solo un libro ma, con più attenzione, l’evocazione della storia dell’incontro tra un lettore e un libro. Si cerca di scrivere in fin dei conti del mutamento, dell’impressione (spesso criticata e sottovalutata), del battito che c’è stato o c’è ancora tra … Continua a leggere